Divorziare con stile

Ci sono personaggi che continuano a camminarci in testa anche a libro chiuso, tanto vivi che sembra d’incontrarli in giro. Vincenzo Malinconico è così, funziona per contagio. Spara battute a mitraglia e ci costringe a pensare ridendo

«Le volte in cui mi capita di avere ragione, sono sempre solo»

Mentre vive, Vincenzo Malinconico cerca di capire come la pensa. Per questo discetta su tutto, benché nessuno lo preghi di farlo. Abilissimo nell’analizzare i problemi ma incapace di affrontarli, dotato di un’intelligenza inutile e di un umorismo autoimmune, si abbandona alla divagazione filosofica illuminandoci nell’attimo in cui ci fa saltare sulla sedia dal ridere. Malinconico, insomma, è la sua voce, che riduce ogni avventura a un racconto infinito, ricco di battute fulminanti e di digressioni pretestuose e sublimi. Puri gorgheggi dell’intelletto. Questa volta Vincenzo e la sua voce sono alle prese con due ordini di eventi: il risarcimento del naso di un suo quasi-zio, che in un pomeriggio piovoso è andato a schiantarsi contro la porta a vetri di un tabaccaio; e la causa di separazione di Veronica Starace Tarallo, sensualissima moglie del celebre (al contrario di Malinconico) avvocato Ugo Maria Starace Tarallo, accusata di tradimento virtuale commesso tramite messaggini, che Tarallo (cinico, ricco, spregiudicato e cafone) vorrebbe liquidare con due spiccioli. La Guerra dei Roses tra Veronica e Ugo coinvolgerà Vincenzo (appartenente da anni alla grande famiglia dei divorziati) molto, molto piú del previsto. E una cena con i vecchi compagni di scuola, quasi tutti divorziati, si trasformerà in uno psicodramma collettivo assolutamente esilarante. Perché la vita è fatta anche di separazioni ricorrenti, ma lo stile con cui ci separiamo dalle cose, il modo in cui le lasciamo e riprendiamo a vivere, è – forse – la migliore occasione per capire chi siamo. E non è detto che sia una bella scoperta.

Dettagli

Titolo: Divorziare con stile

Autore: Diego De Silva

Anno: 2017

Editore: Einaudi

Lingua: italiano

Isbn: 9788806233310

Il Teatro dei suoni

IL TEATRO DEI SUONI presso Biblioteca civica Prospero Rendella Monopoli

Storie da leggere, ascoltare, suonare ed inventare

IL TEATRO DEI SUONI

L’associazione Nuove Forme, con il patrocinio del Comune di Monopoli, presenta nella Biblioteca civica Prospero Rendella, un’esperienza che permetterà ai bambini di sperimentare la propria creatività, le proprie emozioni e la propria espressività corporea, dando loro la possibilità di giocare attraverso il teatro e la musica. Il teatro dei suoni è una vera officina teatrale e musicale.

Vera e propria forma di comunicazione, la musica e il teatro svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo globale dell’individuo. Agiscono sugli stati d’animo più profondi e sulle emozioni, sono nutrimento della mente e dello spirito, ma anche divertimento, gioco, strumenti per sviluppare le potenzialità espressive e creative della persona. Parole, ritmi, suono e movimento per crescere giocando.

Il laboratorio sarà svolto da Francesca Montanaro e Giovanni Longo.

Il laboratorio si suddivide in tre incontri rivolti ai bambini dai 6 agli 8 anni. Ogni incontro sarà un viaggio sensoriale alla scoperta delle Stagioni di Vivaldi.

CALENDARIO

 

 

6 ANNI:

5 gennaio dalle ore 16:00 alle 18:00

7 ANNI:

6 gennaio dalle ore 16:00 alle 18:00

8 ANNI:

7 gennaio dalle ore 16:00 alle 18:00

 

 

 


 

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

 

Natale in Rendella biblioteca La Rendella Monopoli

Natale in Rendella

Il Natale in Rendella

Il Natale è alle porte!

Vi invitiamo a passarlo in Rendella

17 DICEMBRE

Laboratori per bambini
Costruiremo insieme addobbi natalizi da appendere sull’albero della Rendella
Facciamo insieme l’Albero di Natale!
I nostri volontari accompagneranno i curiosi alla scoperta degli ambienti della nuova Rendella

23 DICEMBRE

Babbo Natale arriva in Rendella!

Scrivi la tua letterina e consegnala a Babbo Natale in persona!
I nostri volontari accompagneranno i curiosi alla scoperta degli ambienti della nuova Rendella

4 GENNAIO

Tombolata di Natale
Grandi e piccini insieme con la Tombola di Monopoli alla riscoperta di vecchie filastrocche e modi di dire della tradizione monopolitana

Con il Patrocinio della Città di Monopoli

 

Di Danza in Danza all’alba in attesa dell’approdo

 

In occasione del tradizionale approdo della Madonna della Madia, il 16 dicembre dalle ore 3.30 alle ore 4.30 le sale della Biblioteca Civica Prospero Rendella sono state palcoscenico di un suggestivo concerto di musica antica su strumenti originali. L’Associazione Culturale Sentieri Armonici, per la IX edizione di Apuliantiqua, ha proposto il concerto di Ensemble Hortensia Virtuosa.

Il programma è stato un percorso di sonate ed ostinati tipici del Seicento italiano attraverso un’ampia area di coincidenza tra musica strumentale e musica da ballo, sede di scambi tra musica colta e musica popolare: una Bergamasca, danza di corteggiamento originaria della città di Bergamo probabilmente composta sopra una canzone quattrocentesca di origine toscana nella versione rielaborata ed arricchita di Uccellini; una Ciaccona, ballo di origini ibero-americane con forte connotazione etnica ed erotica bandita nel 1615 dalle rappresentazioni teatrali per la sua contagiosa e consolidata inclinazione alla lussuria, nella versione di Merula e Corelli; il Ballo del Gran Duca in origine ballo scenico corale composto da E. de’ Cavalieri poi diventato un ballo epitalamico posto a conclusione degli intermedi fiorentini del 1589 nella versione di Buonamente. Di Falconiero l’ostinato Passacaglia e la Battalla de Barabaso yerno se Satanas si interpongono alla celebre Follia, tema processionale di origine iberica derivato dal termine folias (foglia).

Programma:

M. Uccellini
Aria sopra la Bergamasca
dalle Sonate Arie et Correnti , Venezia 1642

T. Merula
Ciaccona

D. Castello
Sonata prima a due soprani
dalle Sonate concertate in Stil Moderno, Libro primo, Venezia 1629

A. Falconiero
Passacalla
dal Primo libro di Canzoni, sinfonie e fantasie, Napoli 1650

G. B. Buonamente
Ballo del Gran Duca
dal Quarto libro de varie sonate, Venezia 1626

A. Corelli
Sonata duodecima “Ciacona”
dalle Sonate da camera à Tre, doi violini, e Violone, ò Cimbalo, Opera Seconda, Bologna 1685

A. Falconiero
Battalla de Barabaso
dal Primo libro di Canzoni, sinfonie e fantasie, Napoli 1650

M. Uccellini
Sonata detta la Prosperina
dalle Correnti e arie opera quarta, Venezia 1645

A. Falconiero
Folias
dal Primo libro di Canzoni, sinfonie e fantasie, Napoli 1650

Autori in Biblioteca: Alessio Giannone in arte Pinuccio presenta “Trumpadvisor”

 

Il Presidio del libro di Monopoli, in collaborazione con il patrocinio del Comune di Monopoli, presentano Alessio Giannone in arte Pinuccio e il suo libro “TRUMPADVISOR” , presso la Biblioteca civica Prospero Rendella il 3 dicembre alle ore 19.30.
L’inviato di “Striscia la notizia”, all’anagrafe Alessio Giannone, ha conquistato web e tv con telefonate improbabili. «Pronto? Pinuccio sono» è il suo tormentone. Il giorno in cui dall’altra parte della cornetta si sente «I’m Donald», parte l’esilarante viaggio in Puglia di Trump e famiglia, tra passioni, amori clandestini e stereotipi Made in Puglia.