Cacciateli! Quando i migranti eravamo noi

James Schwarzenbach, un editore colto e raffinato di Zurigo, rampollo di una delle famiglie industriali più ricche della Svizzera, cugino della scrittrice Anne Marie Schwarzenbach, a metà degli anni sessanta entra a sorpresa in Parlamento a Berna, unico deputato del partito di estrema destra Nationale Aktion, e come suo primo atto promuove un referendum per espellere dalla Svizzera trecentoquarantamila stranieri, perlopiù italiani. È l’inizio di una campagna di odio contro gli emigrati italiani che dura anni e che sfocerà nel referendum del 7 giugno 1970, quando Schwarzenbach, solo contro tutti (giornali, establishment, Confindustria sono schierati su posizioni opposte), perderà la sua sfida solitaria per un pelo. Com’è stato possibile? Cosa ci dice del presente questa storia dimenticata? E come si spiega il successo della propaganda xenofoba, posto che la Svizzera avrà dal 1962 al 1974 un tasso di disoccupazione inesistente e sono stati proprio i lavoratori italiani, i Gastarbeiter richiamati in massa dal boom economico, a proiettare il paese in un benessere che non ha eguali nel mondo? Eppure Schwarzenbach, a capo del primo partito antistranieri d’Europa, con toni e parole d’ordine che sembrano usciti dall’odierna retorica populista, fa presa su vasti strati della popolazione spaesata dalla modernizzazione, dalle trasformazioni economiche e sociali e dal ’68. Schwarzenbach fiuta le insicurezze identitarie e le esaspera. “Svizzeri svegliatevi! Prima gli svizzeri!” sono i suoi slogan, mentre compaiono le inserzioni “Non si affitta a cani e italiani”.

Dettagli

Titolo: Cacciateli! Quando i migranti eravamo noi

Autore: Concetto Vecchio

Editore: Feltrinelli

Anno: 2019

Lingua: Italiano

Isbn: 9788807111525

 

 

 

Addio fantasmi

Una casa tra due mari, il luogo del ritorno. Dentro quelle stanze si è incagliata l’esistenza di una donna. Che solo riattraversando la propria storia potrà davvero liberarsene. Nadia Terranova racconta l’ossessione di una perdita, quel corpo a corpo con il passato che ci rende tutti dei sopravvissuti, ciascuno alla propria battaglia. Ida è appena sbarcata a Messina, la sua città natale: la madre l’ha richiamata in vista della ristrutturazione dell’appartamento di famiglia, che vuole mettere in vendita. Circondata di nuovo dagli oggetti di sempre, di fronte ai quali deve scegliere cosa tenere e cosa buttare, è costretta a fare i conti con il trauma che l’ha segnata quando era solo una ragazzina. Ventitre anni prima suo padre è scomparso. Non è morto: semplicemente una mattina è andato via e non è piú tornato. Sulla mancanza di quel padre si sono imperniati i silenzi feroci con la madre, il senso di un’identità fondata sull’anomalia, persino il rapporto con il marito, salvezza e naufragio insieme. Specchiandosi nell’assenza del corpo paterno, Ida è diventata donna nel dominio della paura e nel sospetto verso ogni forma di desiderio. Ma ora che la casa d’infanzia la assedia con i suoi fantasmi, lei deve trovare un modo per spezzare il sortilegio e far uscire il padre di scena.

Dettagli

Titolo: Addio fantasmi

Autore: Nadia Terranova

Editore: Einaudi

Anno: 2018

Lingua: Italiano

Isbn: 9788806237455

 

 

 

Il rumore del mondo

L’ufficiale piemontese Prospero Carlo Carando di Vignon, di stanza a Londra, sposa Anne Bacon, figlia di un ricco mercante di seta. Quando, dopo essere stata vittima del vaiolo, arriva a Torino, Anne è molto diversa. La vita coniugale si annuncia come un piccolo inferno domestico, ma il suocero Casimiro la invita a occuparsi della proprietà del Mandrone, il cui futuro soltanto a lui – conservatore di ferro – sembra stare a cuore. Tra i due si stabilisce un’imprevedibile complicità e Anne matura amore e dedizione per la vita appartata e operosa che vi conduce. La storia della famiglia Vignon si intreccia ai fili dello spirito del tempo, e non di meno a quelli della seta. Anne Bacon scopre come conquistarsi un posto nella storia di un paese non ancora nato, di un orizzonte ideale che infiamma il mondo. Progressisti e conservatori, al di là degli schieramenti politici, si trovano davanti alla necessità di rispondere al cambiamento e lo fanno agendo – nell’economia, nel costume, nella morale, nella cultura. E l’Italia appare, vista da lontano (complici anime migranti come Anne, e il suo entourage femminile), vista come utopia e come sfida.

Dettagli

Titolo: Il rumore del mondo

Autore: Benedetta Cibrario

Editore: Mondadori

Anno: 201

Lingua: Italiano

Isbn: 9788804705000

 

 

 

Fedeltà

Siamo sicuri che resistere a una tentazione significhi essere fedeli? E se quella rinuncia rappresentasse il tradimento della nostra indole piú profonda? La fedeltà è un’àncora che ci permette di non essere travolti nella tempesta, ma è anche lo specchio in cui ci cerchiamo ogni giorno sperando di riconoscerci. Marco Missiroli lo racconta andando al cuore dei suoi personaggi: lui, lei, l’altra, e l’altro. Noi stessi. Preparatevi a leggere la vostra storia. «Il malinteso», cosí Carlo e Margherita chiamano il dubbio che ha incrinato la superficie del loro matrimonio. Carlo è stato visto nel bagno dell’università insieme a una studentessa: «si è sentita male, l’ho soccorsa», racconta al rettore, ai colleghi, alla moglie, e Sofia conferma la sua versione. Margherita e Carlo non sono una coppia in crisi, la loro intesa è tenace, la confidenza il gioco pericoloso tra le lenzuola. Le parole fra loro ardono ancora, cosí come i gesti. Si definirebbero felici. Ma quel presunto tradimento per lui si trasforma in un’ossessione, e diventa un alibi potente per le fantasie di sua moglie. La verità è che Sofia ha la giovinezza, la libertà, e forse anche il talento che Carlo insegue per sé. Lui vorrebbe scrivere, non ci è mai riuscito, e il posto da professore l’ha ottenuto grazie all’influenza del padre. La porta dell’ambizione, invece, Margherita l’ha chiusa scambiando la carriera di architetto con la stabilità di un’agenzia immobiliare. Per lei tutto si complica una mattina qualunque, durante una seduta di fisioterapia. Andrea è la leggerezza che la distoglie dai suoi progetti familiari e che innesca l’interrogativo di questa storia: se siamo fedeli a noi stessi quanto siamo infedeli agli altri? La risposta si insinua nella forza quieta dei legami, tenuti insieme in queste pagine da Anna, la madre di Margherita, il faro illuminante del romanzo, uno di quei personaggi capaci di trasmettere il senso dell’esistenza. In una Milano vivissima, tra le vecchie vie raccontate da Buzzati e i nuovi grattacieli che tagliano l’orizzonte, e una Rimini in cui sopravvive il sentimento poetico dei nostri tempi, il racconto si fa talmente intimo da non lasciare scampo.

Dettagli

Titolo: Fedeltà

Autore: Marco Missiroli

Editore: Einaudi

Anno: 2019

Lingua: Italiano

Isbn: 9788806240172

 

 

 

M. Il figlio del secolo

Lui è come una bestia: sente il tempo che viene. Lo fiuta. E quel che fiuta è un’Italia sfinita, stanca della casta politica, della democrazia in agonia, dei moderati inetti e complici. Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei delinquenti, degli incendiari e anche dei “puri”, i più fessi e i più feroci. Lui, invece, in un rapporto di Pubblica Sicurezza del 1919 è descritto come “intelligente, di forte costituzione, benché sifilitico, sensuale, emotivo, audace, facile alle pronte simpatie e antipatie, ambiziosissimo, al fondo sentimentale”. Lui è Benito Mussolini, ex leader socialista cacciato dal partito, agitatore politico indefesso, direttore di un piccolo giornale di opposizione. Sarebbe un personaggio da romanzo se non fosse l’uomo che più d’ogni altro ha marchiato a sangue il corpo dell’Italia. La saggistica ha dissezionato ogni aspetto della sua vita. Nessuno però aveva mai trattato la parabola di Mussolini e del fascismo come se si trattasse di un romanzo. Un romanzo – e questo è il punto cruciale – in cui d’inventato non c’è nulla. Non è inventato nulla del dramma di cui qui si compie il primo atto fatale, tra il 1919 e il 1925: nulla di ciò che Mussolini dice o pensa, nulla dei protagonisti – D’Annunzio, Margherita Sarfatti, un Matteotti stupefacente per il coraggio come per le ossessioni che lo divorano – né della pletora di squadristi, Arditi, socialisti, anarchici che sembrerebbero partoriti da uno sceneggiatore in stato di sovreccitazione creativa. Il risultato è un romanzo documentario impressionante non soltanto per la sterminata quantità di fonti a cui l’autore attinge, ma soprattutto per l’effetto che produce. Fatti dei quali credevamo di sapere tutto, una volta illuminati dal talento del romanziere, producono una storia che suona inaudita e un’opera senza precedenti nella letteratura italiana. Raccontando il fascismo come un romanzo, per la prima volta dall’interno e senza nessun filtro politico o ideologico, Scurati svela una realtà rimossa da decenni e di fatto rifonda il nostro antifascismo.

Dettagli

Titolo: M. Il figlio del secolo

Autore: Antonio Scurati

Editore: Bompiani

Anno: 2018

Lingua: Italiano

Isbn: 9788845298134

 

 

 

Oltre ogni ragionevole dubbio

È una fredda mattina di gennaio quando Michele De Benedictis scompare nel nulla. Non ci sarebbero gli estremi per un’indagine di omicidio, ma sui suoi conti correnti il pubblico ministero vede movimenti strani, ancor più sospetti perché tutti con lo stesso beneficiario: la giovane moglie Antonella. Le intercettazioni portano alla luce trame e segreti… e una liaison con Giulio, un musicista spiantato. I due amanti prima si accusano l’un l’altro, poi a vicenda si scagionano, continuando a mescolare le carte anche quando il caso approda in tribunale, e il processo diventa mediatico. Antonella e Giulio sono innamorati innocenti o una coppia di spietati assassini? A deciderlo sono chiamate otto persone – la Corte d’Assise – diverse per età, cultura, vita. A soffrire della solitudine del giudice – una battaglia muta, una ricerca infinita – è però soprattutto il presidente, Virginia della Valle, che alla Legge ha sacrificato tanto, forse troppo, e che nel caso di Antonella e Giulio vede levarsi i fantasmi di una sentenza sbagliata che non è mai riuscita a perdonarsi…

Dettagli

Titolo: Oltre ogni ragionevole dubbio

Autore: Francesco Caringella

Editore: Mondadori

Anno: 2019

Lingua: Italiano

Isbn: 9788804707998

 

 

 

“Attimi e sguardi”, mostra fotografica dell’Università del Tempo Libero di Monopoli: in Rendella dal 16 al 28 luglio

Dal 16 al 28 luglio presso la biblioteca l’Università del Tempo Libero, con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Città di Monopoli, presentano la mostra fotografica “Attimi e sguardi”.

Come di consueto, a conclusione dell’anno accademico presso l’Università del Tempo Libero di Monopoli, con la supervisione del docente Pino Mirizzi, i partecipanti al corso di fotografia organizzano una mostra sulla base di ricerche ed esperienze sia individuali che collettive, sviluppando una specifica comune tematica. Quest’anno, l’ormai affiatato gruppo di fotografi amatoriali ha il piacere di esporre circa settanta scatti, selezionati tra quelli più emozionanti e che hanno maggiormente centrato il tema prefissato: l’uomo (in senso lato), sorpreso nei momenti più espressivi, più intimi, più intensi del suo percorso quotidiano di vita.

Con la mostra si vuole narrare l’uomo e le sue emozioni: un microcosmo che costantemente si confronta con un mondo in perenne evoluzione, che cambia pelle di continuo e talvolta deliberatamente miope di fronte ai problemi sociali e alle sofferenze individuali. L’uomo, animale sociale per necessità e parte integrante della comunità, che interagisce e reagisce e, malgrado la sua affannosa corsa giornaliera, non rinuncia a vivere fino in fondo le proprie emozioni, a volte di breve durata, attimi, ma di grande intensità, come uno sguardo. Negli sguardi maturi è racchiusa la sintesi di tutta una vita, ogni ruga un capitolo, ma ancora la forza di guardare avanti per realizzare qualche progetto (mai sepolto) in fondo al cassetto; nella freschezza degli sguardi acerbi, come in un regista al primo ciak della sua carriera, si scorgono miriadi di sogni e la fiducia di poterli realizzare tutti. La mostra vuole suscitare nell’attento osservatore piacevoli sensazioni ed interrogativi sulla condizione umana, oltre a voler avvicinare, soprattutto i giovani, alla fotografia, quale mezzo espressivo attraverso cui raccontare e documentare le proprie e l’altrui emozioni e l’ambiente in cui ci muoviamo.

La mostra sarà visitabile durante gli orari di apertura della biblioteca:
dal martedì al sabato ore 09.00-13.00 | 16.00-21.00
domenica ore 16.00- 21.00.

L’inaugurazione, a cui prenderà parte l’Assessore Avv. Rosanna Perricci, si terrà martedì 16 luglio alle ore 19.00, nel cui ambito interverrà il prof. Martino Cazzorla per illustrare la mostra ed i suoi contenuti.

Gruppo di Lettura: quinto incontro martedì 23 luglio

Martedì 23 luglio partecipa anche tu al sesto incontro del Gruppo di Lettura della Rendella.

Cos’è un Gruppo di lettura? E’ un insieme di persone che si incontrano regolarmente per parlare di uno stesso libro, scambiare le proprie idee e ascoltare quelle degli altri, tutto nel rispetto delle opinioni altrui.

Unisci la tua passione per la lettura con il piacere di chiacchierare, di incontrarsi e di trascorrere insieme un pomeriggio in biblioteca.

Il Gruppo di Lettura della Rendella è:
– aperto a tutti;
– la partecipazione è gratuita e libera;
– è possibile inserirsi in qualsiasi momento;
– gli incontri si svolgono una volta al mese;
– il libro da leggere verrà scelto di volta in volta.

Durante il 5° incontro è stato scelto il libro “Il lato fresco del cuscino. Alla ricerca delle cose perdute” di Vittorio Zucconi.

Ti aspettiamo!

Libro Parlato Lions: aggiornamento catalogo GIUGNO 2019

Il catalogo del Libro parlato Lions è in continuo aggiornamento e mette a disposizione degli utenti una collezione di audiolibri, scaricabili direttamente dal sito internet www.libroparlatolions.it o utilizzabili da apposite postazioni poste in biblioteca.

I pescatori di Monopoli diventano angeli degli squali. Iniziativa del WWF venerdì 12 luglio in Rendella

Oltre metà delle 86 specie del Mediterraneo, tra squali, razze e chimere, sono a rischio di estinzione, in particolare a causa della cattura accidentale nelle attività di pesca. Molte di queste specie sono catturate nella pesca al tonno e pesce spada.

Il WWF ha scelto Monopoli per avviare il progetto di salvaguardia degli squali nel Mediterraneo, coinvolgendo la comunità cittadina dei pescatori dediti alla pesca al pesce spada, una delle più importanti dell’Adriatico, perché diventino guardiani degli squali.

Venerdì 12 luglio alle ore 10.30 in biblioteca, alla vigilia della Giornata Mondiale degli Squali, verranno consegnati ufficialmente ai pescatori di Monopoli gli strumenti per monitorare la possibile sopravvivenza di quegli esemplari che finiscono accidentalmente catturati dai palangari. Grazie alla marcatura degli squali con speciali TAG si avrà la possibilità infatti di monitorare il percorso di questi animali e verificare i loro segnali di vita.

L’evento rientra all’interno del progetto del WWF denominato Safe Sharks e gestito insieme a COISPA e INCA e cadrà in concomitanza del lancio del nuovo report internazionale sullo stato di salute di queste specie nel Mediterraneo, le minacce e le possibili soluzioni per salvarli.

 

Programma

  • Saluto del Sindaco di Monopoli Angelo Annese
  • Saluto del Comandante della Capitaneria di Porto di Monopoli Matteo Orsolini
  • Presentazione progetto Safe Sharks e report internazionale di Giulia Prato, Marine officer WWF Italia

Interventi e testimonianze

  • Fotografo e documentarista Alberto Luca Recchi
  • I pescatori e le loro esperienze in mare
  • Ricercatore Pierluigi Carbonara di COISPA
  • Conclusioni e consegna TAG ai pescatori e magliette Shark Angels di Giulia Prato, Marine officer WWF Italia
  • Aperitivo di saluto