I crimini di Grindelwald. Animali fantastici. Screenplay originale

Animali Fantastici e dove trovarli si era chiuso con la cattura del potente Mago Oscuro Gellert Grindelwald, con l’aiuto di Newt Scamander. Tenendo fede alle sue minacce, Grindelwald riesce a fuggire; comincia a radunare seguaci, in gran parte ignari del suo vero progetto: portare al potere i maghi purosangue e sottomettere tutti gli esseri non magici. A sventare il folle piano di Grindelwald ci sarà il giovane Albus Silente, pronto a reclutare tra le sue fila l’ex studente Newt e la sua sgangherata squadra d’oltreoceano. I fronti sono ormai schierati; l’amore e la lealtà verranno di nuovo messi alla prova, senza risparmiare amici e familiari, in un mondo magico sempre più diviso.

Questo libro è la sceneggiatura integrale di Animali Fantastici. I Crimini di Grindelwald, il secondo di una serie di cinque film, con l’attore premio Oscar Eddie Redmayne nei panni del Magizoologo Newt Scamander. Ambientata tra New York, Londra e Parigi nel 1927, nello stesso mondo in cui tra qualche decennio avrà inizio la saga di Harry Potter, questa storia di mistero e magia rivela un nuovo, travolgente capitolo del Magico Mondo di J.K. Rowling.

 

Dettagli

Titolo: I crimini di Grindelwald. Animali fantastici. Screenplay originale

Autore: J. K. Rowling

Editore: Salani

Anno: 2018

Lingua: Italiano

Isbn: 9788893817110

 

 

 

 

Buchi nel deserto

Ingiustamente accusato di aver rubato un paio di puzzolenti scarpe da ginnastica, il giovane Stanley viene spedito dal giudice al riformatorio Campo Lago Verde. Perché mai Stanley e gli altri “ospiti” sono costretti a scavare ogni giorno un buco nel deserto, tormentati dalla sete e minacciati da lucertole dal morso letale? Quale segreto nasconde quell’inquietante distesa di sabbia rovente?

Vincitore della Newbery Medal e del National Book Award

 

Dettagli

Titolo: Buchi nel deserto

Autore: Louis Sachar

Editore: Piemme

Anno: 2018

Lingua: Italiano

Isbn: 9788856665093

 

 

 

 

Animali fantastici e dove trovarli

Siamo nell’anno 1926 nella città di New York: un tempo e un luogo in cui le vicende di un manipolo di persone – e creature – determineranno il destino di molti. Tra questi spiccano: Newt Scamander, il primo (e forse unico) Magizoologo, la cui lotta per la protezione delle creature magiche del mondo prende una piega preoccupante quando alcuni tra i più, potremmo dire, spaventevoli animali da lui accuditi scappano in città. Tina Goldstein, una giovane (ex) Auror americana, impiegata al Ministero della Magia degli U.S.A., che vuole disperatamente riscattarsi da un incidente dovuto a uno scatto d’ira, e sicura che il movimento puritano antimagia Second Salem sia covo non solo di pregiudizi, ma del Male stesso. Queenie Goldstein, la bella e impertinente sorella di Tina, capace di leggere nel pensiero. E Jacob Kowalski, un veterano (e No-Mag), che vuole solo aprire una pasticceria per poter vendere i suoi amati babà. Gli appassionati della geniale fantasia di J.K. Rowling riconosceranno in ogni pagina il suo umorismo, la sua incredibile creazione di un universo magico, e la sua profonda empatia e comprensione verso ogni tipo di persona (dotata o meno di bacchetta magica). Nomi quali Silente e Grindelwald fanno da ponte tra questa storia e quelle di Harry Potter, e i lettori saranno felici di entrare in contatto con una nuova e persino più approfondita comprensione del mondo che ha ereditato. Ma questa è un’avventura che vive di vita propria, e che vi lascerà senza fiato.

Lo screenplay ufficiale di “Animali Fantastici e dove trovarli”

Dettagli

Titolo: Animali fantastici e dove trovarli

Autore: J. K. Rowling

Editore: Salani

Anno: 2017

Lingua: Italiano

Isbn: 9788869189845

 

 

 

 

Il mio Salinger

La Seconda Guerra Mondiale, un disturbo post traumatico da stress, la Germania, l’amore e un matrimonio di otto mesi: prima di diventare l’acclamato autore del romanzo “Il giovane Holden”, J.D. Salinger era Jerome, sergente americano in un’Europa piena di ferite aperte, innamorato di Sylvia Welter, giovane dottoressa tedesca dal passato oscuro, forse legato al Nazismo. Dimenticata per decenni e mai nominata dallo stesso Salinger, Sylvia ci racconta il grande amore che la unì allo scrittore più famoso degli Stati Uniti d’America.

Dettagli

Titolo: Il mio Salinger

Autore: Valentina Grande, Eva Rossetti

Editore: Becco Giallo

Anno: 2017

Lingua: Italiano

Isbn: 9788899016838

 

 

 

 

Quando eravamo in tre

Piers, diciassette anni, introverso e depresso, ha lasciato casa, scuola, amici e fidanzata per cercare di capire che cosa vuole fare di sé, ha accettato un modesto lavoro di casellante di un ponte a pedaggio e si è trasferito nella squallida casetta accanto al ponte. Lì conosce Kate, che ha la sua stessa età ma è decisa e sicura di sé: i due fanno amicizia e parlano di tutto. Poi arriva Adam, un ragazzo misterioso, insolente e affascinante che invade la loro vita senza essere stato invitato. Il legame a tre è complicato, mescola amore, amicizia, complicità. Ma nel passato di Adam c’è un’ombra, il ricordo di un dramma che affiora poco alla volta e rischia di travolgere tutti e tre.

Dettagli

Titolo: Quando eravamo in tre

Autore: Aidan Chambers

Editore: BUR

Anno: 2014

Lingua: Italiano

Isbn: 9788817077804

 

 

 

 

Il cavaliere inesistente

Agilulfo, paladino di Carlomagno, è un cavaliere valoroso e nobile d’animo. Ha un unico difetto: non esiste. O meglio, il suo esistere è limitato all’armatura che indossa: lucida, bianca e… vuota. Non può mangiare, né dormire perché, se si deconcentra anche solo per un attimo, cessa di essere. Una storia ambientata nell’inverosimile medioevo dei romanzi cavallereschi, ma vicina più che mai alla realtà del nostro tempo.

Dettagli

Titolo: Il cavaliere inesistente

Autore: Italo Calvino

Editore: Mondadori

Anno: 2010

Lingua: Italiano

Isbn: 9788804598886

 

 

 

 

Il barone rampante

La storia del Barone Cosimo Piovasco di Rondò, indomabile ribelle che a dodici anni sale su un albero per non ridiscenderne mai più, è considerata uno dei capolavori di Calvino. Questa splendida versione, dedicata ai ragazzi, fu realizzata dall’autore nel 1959 mantenendo intatte la qualità della scrittura e la suggestione del racconto. Una storia piena di avventure, leggerezza e libertà.

Dettagli

Titolo: Il barone rampante

Autore: Italo Calvino

Editore: Mondadori

Anno: 2010

Lingua: Italiano

Isbn: 9788804598893

 

 

 

 

Il visconte dimezzato

La bizzarra storia del visconte Medardo di Terralba che, colpito al petto da una cannonata turca, torna a casa diviso in due metà (una cattiva, malvagia, prepotente, ma dotata di inaspettate doti di umorismo e realismo, l’altra gentile, altruista, buona, o meglio “buonista”). “Tutti ci sentiamo in qualche modo incompleti” disse Calvino in un’intervista “tutti realizziamo una parte di noi stessi e non l’altra.”

Dettagli

Titolo: Il visconte dimezzato

Autore: Italo Calvino

Editore: Mondadori

Anno: 2010

Lingua: Italiano

Isbn: 9788804598909

 

 

 

 

Il sentiero dei nidi di ragno

“Questo romanzo è il primo che ho scritto; quasi posso dire la prima cosa che ho scritto, se si eccettuano pochi racconti. Che impressione mi fa, a riprenderlo in mano adesso? Più che come un’opera mia lo leggo come un libro nato anonimamente dal clima generale d’un’epoca, da una tensione morale, da un gusto letterario che era quello in cui la nostra generazione si riconosceva, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. Al tempo in cui l’ho scritto, creare una ‘letteratura della Resistenza’ era ancora un problema aperto, scrivere ‘il romanzo della Resistenza’ si poneva come un imperativo; …ogni volta che si è stati testimoni o attori d’un’epoca storica ci si sente presi da una responsabilità speciale …A me, questa responsabilità finiva per farmi sentire il tema come troppo impegnativo e solenne per le mie forze. E allora, proprio per non lasciarmi mettere in soggezione dal tema, decisi che l’avrei affrontato non di petto ma di scorcio. Tutto doveva essere visto dagli occhi d’un bambino, in un ambiente di monelli e vagabondi. Inventai una storia che restasse in margine alla guerra partigiana, ai suoi eroismi e sacrifici, ma nello stesso tempo ne rendesse il colore, l’aspro sapore, il ritmo…” (Dalla presentazione di Italo Calvino). Postfazione di Cesare Pavese.

Dettagli

Titolo: Il sentiero dei nidi di ragno

Autore: Italo Calvino

Editore: Mondadori

Anno: 2014

Lingua: Italiano

Isbn: 9788804637134

 

 

 

 

 VÉ DE FÔRE. Fonti storiche per le contrade di Monopoli: in Rendella il 22 settembre

L’Assessorato alla Politiche Culturali della Città di Monopoli e la Biblioteca civica “Prospero Rendella”, in collaborazione con il Gruppo Umanesimo della Pietra presenta domenica 22 settembre alle ore 18.00 l’incontro “Â VÉ DE FÔRE. Fonti storiche per le contrade di Monopoli” con gli studiosi prof. Giovanni Liuzzi e prof. Giovanni Brescia. Modera il prof. Achille Chillà. Intervengono l’Assessore Rosanna Perricci, la direttrice della biblioteca Marianna Capozza e per il Gruppo Umanesimo della Pietra il prof. Giorgio Sonnante.

Prendendo spunto dagli studi pubblicati sulla rivista “Riflessioni – Umanesimo della Pietra” da Giovanni Liuzzi (fra i maggiori studiosi del manoscritto cinquecentesco detto del “Santacroce”, conservato presso la Biblioteca Rendella) e dai recenti saggi storico-religiosi di Giovanni Brescia sulle contrade e sul territorio di Monopoli, la serata sarà l’occasione per passare in rassegna le principali fonti documentarie e cartografiche concernenti il territorio monopolitano dal tardoantico all’età moderna, con riferimenti alle delibere e agli atti dell’Università e del Comune di Monopoli fino agli ultimi decenni del Novecento.

L’obiettivo dell’incontro sarà quello di fornire alla cittadinanza degli strumenti storici per una conoscenza più approfondita del territorio e delle contrade monopolitane, avviando un periodo di seria ricerca interdisciplinare sull’agro della città, mai abbastanza studiato.

L’incontro fa parte delle iniziative promosse dall’Assessorato alla Politiche Culturali della Città di Monopoli che celebrano le Giornate Europee del Patrimonio 2019, dal titolo “Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento”, atte a diffondere il concetto che ogni forma d’arte e di rappresentazione della cultura locale è intrattenimento culturale, dedicato all’evasione, ma anche veicolo di interpretazione del passato, di riflessione sul presente e costruzione di una idea di futuro.

 

GLI INTERVENTI

Giovanni Liuzzi illustrerà forme, contenuti e motivazioni sottese alla redazione del cosiddetto manoscritto del “Santacroce”, imprescindibile quanto poco conosciuto documento settecentesco (trascrizione di un originale del 1566) conservato nella Biblioteca Rendella; esso riporta notizie sull’antico e vastissimo demanio monopolitano e risulta imprescindibile per la conoscenza della storia del territorio; Giovanni Brescia proporrà invece, sulla base di diverse fonti disponibili sul territorio rurale di Monopoli (partendo dal manoscritto del “Santacroce”), una definizione più precisa del loro numero, dei loro confini, delle prime testimonianze storiche sulla loro esistenza e indicando anche, ove possibile, una etimologia attendibile di alcune di esse.
Si tratta di ricollocare i tasselli di una storia dal basso delle comunità che ancora oggi popolano il vastissimo territorio monopolitano: vicende quasi del tutto inesplorate, rimaste a lungo dimenticate nei documenti archivistici o, ancora peggio, nascoste nelle imprecisioni di voci, convinzioni e dati approssimativi. Per una corretta storia del territorio monopolitano, in definitiva, non si può prescindere da quel popolo di formiche che, extra moenia, ha costruito buona parte dell’odierna identità cittadina.

 

GLI AUTORI

Giovanni Liuzzi (Martina Franca, 1942), già ordinario di Storia e Filosofia nei licei, dal 1978 si occupa del paesaggio agrario, della formazione delle masserie dal XVI secolo in poi, delle istituzioni ecclesiali, monastiche e confraternali dei territori della Murgia dei Trulli.
Socio ordinario della Società di Storia Patria della Puglia, è autore di oltre venti monografie riguardanti gli argomenti della sua ricerca.
Nel 1977 è stato fra i fondatori del Gruppo Umanesimo della Pietra, del quale tuttora è responsabile della Sezione Storia e redattore capo delle riviste “Riflessioni” e “Città&Cittadini”.
La sua ricerca ha riguardato, anche, il territorio di Monopoli, pubblicando alcuni saggi sulla rivista “Monopoli nel suo passato”.
Nei primi anni Ottanta ha trascritto manualmente il codice noto come “Libro del Santacroce”, conservato nella Biblioteca civica “Prospero Rendella” di Monopoli. Ha pubblicato ampi e vari stralci tematici di questo manoscritto, fondamentale per comprendere l’antropizzazione del territorio dell’antica Selva monopolitana, nonché le caratteristiche del paesaggio agrario e delle emergenze storico-culturali ivi presenti a partire dall’Età Moderna.

Giovanni Brescia (Monopoli, 1991) è docente di materie letterarie, latino e greco. Dottore magistrale in Filologia, Letterature e Storia dell’Antichità con una tesi in Storia del Cristianesimo Antico, è socio dell’Associazione italiana per la ricerca sui santuari (AIRS) e dell’Associazione italiana per lo studio della santità, dei culti e dell’agiografia (AISSCA). È autore del contributo sulle epigrafi della Cattedrale di Monopoli in M. Pirrelli, Per la Cattedrale barocca di Monopoli – Uomini e Tempi (Collana Biblioteca della ricerca – Puglia storica, diretta da G. Dotoli e L. Bertoldi Lenoci) del 2014. Ha pubblicato nel 2016, sulla rivista “Riflessioni – Umanesimo della Pietra”, il saggio dal titolo Il culto della Madonna della Madia nell’antico territorio della Selva di Monopoli: segni di una devozione plurisecolare e, nel 2018, Una secolare trasformazione insediativa del territorio: Note storiche e documentali su alcune contrade di Monopoli. Dal 2017 cura la traduzione e l’analisi filologica dei documenti pubblicati da Pantaleone Palmieri nei volumi di Palmieri: Una famiglia nel Tempo. Nello stesso anno ha curato la traduzione dal latino dell’estratto dall’Atlas Marianus di W. Gumppenberg, curato e pubblicato da M. Fanizzi.